Nasce Chi Odia Paga, la prima piattaforma legaltech italiana per difendersi dall’odio online

per sito nuvolab

Dall’esperienza di Nuvolab e grazie a un primo investimento seed di Oltre Venture nasce COP, la startup che lancia sul mercato la prima piattaforma di “denuncia as a service” Chi Odia Paga.

“Il bene fatto bene deve pagare bene. Per me non ci può essere innovazione meaningful che non abbia un impatto sociale oltre che economico. Per questo voglio dare l’esempio e dopo oltre dieci anni passati tra l’Italia a gli USA a supportare decine e decine di startup da ‘bordo campo’ come loro acceleratore, mi sembra arrivato il momento di ‘entrare in campo’ anche come startupper e farlo al fianco dell’unico fondo di impact investing in Italia, Oltre Venture, e su un tema “meaningful” come l’odio online in Italia. Creare e scalare COP sarà per me il modo per mettere a disposizione di un’ottima causa competenze e relazioni sviluppati in questi anni nel mondo dell’innovazione italiano. Sarà il mio modo di far capire alla società che l’innovazione può aiutare i cittadini su temi scottanti e di estrema attualità come quelli di cui ci occuperemo con COP, riavvicinando gli italiani alle istituzioni e provando a sostenere con un business model virtuoso anche tutte le associazioni che ogni giorno fanno del loro meglio per ridurre l’ostilità online e offline contro specifici gruppi sociali”.

Francesco Inguscio, imprenditore seriale in ambito tecnologico e CEO di Nuvolab, racconta la nascita della sua nuova venture che viene ufficialmente presentata oggi. Il lancio ufficiale della piattaforma avverrà a inizio 2020.

Tutte le informazioni e l’accesso al sito nel comunicato stampa.