THIS IS NOT A (NEW) TRIBE’S STARTUP

L’appetito vien mangiando e dopo l’apertura di ZanzeXVI a Venezia comunichiamo con grande orgoglio l’entrata di This is not a Sushi Bar nella Tribù!

Nuvolab consolida il proprio posizionamento nel mondo del food come una delle aree più interessanti in termini di opportunità di crescita futura entrando nel settore del food delivery in una delle catene di sushi più conosciute ed apprezzate di Milano.

Chiamare Tinasb (acronimo di This is not a Sushi Bar) una startup è riduttivo, per questo motivo non possiamo dire che c’è una nuova startup nella nostra Tribù, quanto piuttosto una società fatta e finita che dal 2007 prepara e spedisce sushi in tutta Milano. Ma lo fa in modo diverso rispetto agli altri sushibar della città; è differente sia in ciò che si vede, sia in ciò che non si vede.

Il nome già parla da sé: “questo non è un sushi bar (tradizionale)”. Un branding lontano dal classico storytelling a tema orientale ma che presenta grafiche originali stilizzate, un modello di business pensato su una customer journey perfettamente integrata tra on-line e off-line e, infine, una cucina di alta qualità che incontra il food delivery anticipando di anni (e poi recentemente alleandosi con) i giganti del settore come Foodora o JustEat. Questi sono gli ingredienti di Tinasb.

Dietro ad una cucina di qualità, però, non c’è solo l’abilità di ottimi cuochi, ma anche il grande lavoro di perfezionamento dei sistemi digitali a supporto dell’attività, che permettono di ottimizzare al meglio i processi produttivi e comprendere sempre di più le opportunità di un settore in costante crescita: +20% di crescita annua del settore del sushi a Milano sia in termini di clientela che in termine di offerta. In questo contesto, quindi, differenziarsi ed innovarsi diventa fondamentale anche in ottica di scalabilità.

Come Nuvolab abbiamo deciso di supportare questo progetto perché sappiamo essere veramente “qualcosa di diverso”, una proposta che va oltre il semplice sushi ma che diventa esperienza completa facilmente veicolata da un’interfaccia digitale sia web che mobile.

Tinasb e Nuvolab insieme per crescere e per rendere ancora più scalabile un modello che fa leva già su 4 punti vendita fisici; che si appoggia ad un canale di lead generation digitale basato su programma loyalty efficace; su suggerimenti d’acquisto (in stile Amazon) in base alle analogie di comportamento di acquisto e alle visualizzazioni; “1 click order” e una order history per semplificare il processo d’acquisto ed, infine, un gestionale back-end per la tracciatura dei processi, degli ordini e delle tendenze degli utenti.

Insomma, un sistema di supply chain B2C integrato con tecnologie scalabili che oggi rendono unica l’esperienza per i clienti di Tinasb e domani potrebbero rivoluzionare la gestione ristorativa per come la conosciamo oggi.

Matteo Pittarello e Armando Zappalà sono i due motori di “This Is Not A Sushibar”, persone che grazie alle loro esperienze professionali pregresse nel mondo delle operations tramite solide esperienze in società di consulenza internazionali e grandi multinazionali  hanno sviluppato un modo nuovo di vedere il business della ristorazione: efficace, concreto..da veri rainmaker!

E’ tempo di rainmaking anche per il sushi in Italia, una pioggia di sushi è in arrivo…This is not an Ordinary Experience.